Tradedoubler: un team giovane e il desiderio di farlo sentire squadra con il team building Cicatrici

Autori:
Un team giovane e il desiderio di farlo sentire squadra, senza dimenticarsi della parte più umana: questi gli ingredienti per il team building Cicatrici realizzato insieme a Tradedoubler.
Il team di Tradedoubler che ha partecipato al team building Cicatrici.

Un team giovane e il desiderio di farlo sentire squadra, senza dimenticarsi della parte più umana: questi gli ingredienti per il team building Cicatrici realizzato insieme a Tradedoubler.

Per far conoscere il progetto al gruppo di lavoro, due B.Liver sono stati ospiti negli uffici della società, raccontando come un’offerta generosa, la propria storia legata all’esperienza della malattia, ma con anche tanti ingredienti di resilienza, coraggio, passione e ironia.

Il primo compito a cui il team è stato chiamato è stato quello di disegnare le cicatrici e le risorse che coglievano in queste storie su un bozzetto del David o della Venere e poi donarli ai B.Liver presenti. Uno scambio emozionante, che ha aperto la strada ad una giornata di team building in cui il confronto è stato profondo e autentico. Ognuno ha potuto esprimere ciò che sentiva e ciò che si sentiva di condividere, senza forzature, ma nella libertà di essere persone oltre che ai professionisti.

La consegna della statua, prodotto finale risultato del lavoro del team, è stato emozionante e divertente: la statua racconta molto delle risorse di questa squadra ed è abbracciata da tanti cuori quanti sono tutti loro.

La ciliegina finale? La statua è stata in mostra all’IBM Studios per InVisibile Festival, fra tutte le altre statue di Cicatrici, illuminata e bellissima, a disposizione per tutti i 2000 partecipanti del festival.

La statua del David di Michelangelo realizzata per Tradedoubler in occasione del team building Cicatrici.

Diffondi questa storia

Iscriviti alla nostra Newsletter

Newsletter (sidebar)
 
 
 
 

Potrebbe anche interessarti:

Torna in alto